Ripristino dell'aspetto e della distribuzione originaria migliorando il comportamento sismico dell'edificio attraverso i seguenti interventi:

- Realizzazione di sottomurazioni e fondazioni interne ed esterne sulle murature portanti;

- Ripristino delle aperture originarie;

- Rifacimento dei solai interni e del vano scala;

- Tetto: smontaggio del manto di copertura in coppi, sostituzione dei tavelloni di laterizio con doppio tavolato, verifica dello stato di conservazione delle travi in massello, verifica dei collegamenti tra le orditure lignee del coperto ed eventuali loro irrigidimento con piastre metalliche, posa di manto impermeabilizzante, isolante e rimontaggio del manto in coppi precedentemente rimosso, con sostituzione degli elementi rotti.

- Murature portanti esterne ed interne lesionate: interventi di scuci e cuci per risarcimento delle lesioni, compreso preventiva rimozione e successivo rifacimento dell'intonaco. Internamente verrà realizzato un isolamento con lastre in cartongesso coibentate;

- Rimozione di grondaie, copertine pluviali esistenti ammalorati o spaccati e loro rifacimento in rame;

- Nuova tinteggiatura interna ed esterna, con tinte traspiranti, tipo a base di calce o similare; nuovo zoccolo esterno in intonaco traspirante a base di calce; Tinteggiatura estera beige, zoccolo e lesene color cotto, e tinteggiatura interna bianca.

- Infissi esterni, rimozione degli infissi esistenti e messa in opera di nuovi infissi in legno (finestre, portoncini, scuri), di tipologia tradizionale, di foggia simile a quelli esistenti, dotati di vetrocamera con prestazioni di isolamento termico ed acustico conformi alle normative vigenti, scuri a doghe verticali e portoni tinteggiati in marrone;

- Infissi interni: rimozione degli altri infissi interni messa in opera di nuovi infissi in legno di tipologia tradizionale laccati bianchi, simili a quelli rimossi;

- Impianti, interventi di sostituzione delle dotazioni impiantistiche danneggiate dal sisma 2012 con impianto di riscaldamento a pavimento;

- Nuove pavimentazioni interne in cotto, bagni e cucina in ceramica simil cotto, marciapiede esterno in mattoni;

- Inferiate, recupero delle inferiate esistenti dove possibile e messa in opera nuove inferiate in ferro color antracite nelle finestre del piano terra




Luogo Quarantoli di Mirandola (MO) - Via della Pieve n°4
Committente Diocesi di Carpi
Contratto Appalto Privato
Anno 2019
Progettista Architettonico Arch. Margherita Davalle
Progettista Strutturale Ing. Marco Soglia
Categoria OG2
Tipologia

Progetto di Restauro e Consolidamento Casa Canonica della Chiesa di Santa Maria ad Nives

Importo lavori  Circa 1'640'000.00 €